Seleziona una pagina

All on 4

Il centro di riferimento per i casi più difficili

Il Policlinico dr. Gikić è leader nel settore della chirurgia orale in Croazia e oltre confine.
È stato fondato con lo scopo di essere il primo policlinico in Croazia a offrire la tecnologia più avanzata nei suoi studi odontoiatrici e nel suo laboratorio, la possibilità della sedazione cosciente durante gli interventi, la diagnostica 3D, la realizzazione degli interventi più gravi nella chirurgia orale come ad esempio lo Zygoma e l’All on 4, e tutto ciò nelle condizioni cliniche ideali.

Casi complicati di All on 4 rappresentano la nostra quotidianità. Il Policlinico è specializzato nella ricostruzione totale di entrambe le arcate in un unico giorno.

I pazienti più gravi tornano a sorridere in pochissimo tempo senza dover aspettare a lungo per riavere un sorriso splendente. Con il servizio All on 4 ciò è possibile in una sola visita.

N

La soluzione più rapida per la ricostruzione dell’arcata superiore e inferiore entro un giorno si basa sul principio degli impianti a carico immediato.

N

L’intervento consente tempi di recupero più brevi, il riacquisto immediato della funzionalità orale e un rapido ritorno alla vita quotidiana.

N

Nella mascella si evita il rialzo del seno mascellare e l’aumento osseo, riducendo notevolmente il periodo di terapia.

N

L’igiene orale si mantiene facilmente (spazzolino, dentifricio, collutorio e filo interdentale attorno all’impianto).

N

Soluzione a lungo termine: garanzia a vita per gli impianti e di 5 anni sul lavoro protesico.

N

Il vantaggio degli impianti dentali avvitati rispetto ai ponti cementati consiste nella riparazione facile e veloce in caso di danneggiamento.

Denti nell’arco di una sola giornata

La tecnica implantare All on 4 viene realizzata utilizzando quattro impianti dentali inseriti nell’arcata sia superiore che inferiore. L’All on 4 si basa sul principio degli impianti a carico immediato che permettono, nella stessa giornata, di montare un ponte provvisorio in resina da indossare durante i sei mesi seguenti, fino a quando gli impianti si sono perfettamente integrati all’osso. Questo è il momento ideale per la realizzazione di un ponte definitivo con le faccette Phonares II . Nella mandibola gli impianti vengono posizionati con un angolo di 45 gradi per evitare il nervo.

Durante l’intervento All on 4 vengono estratti i denti e le radici rimanenti, viene livellata la cresta alveolare (rimozione di granulazioni, cisti, infiammazioni), vengono montati i quattro impianti secondo una matrice predefinita e si posizionano le sovrastrutture e il ponte provvisorio avvitato in resina. Con l’applicazione di impianti dentali angolari (a un angolo di 45 gradi) si evitano due interventi alla mascella che altrimenti aumenterebbero sostanzialmente il costo e la durata della terapia, ovvero si evita il rialzo del seno mascellare (il cosiddetto sinus lift) e l’aumento osseo.
Il paziente mantiene il senso del gusto poiché le papille gustative non sono a contatto con il palato artificiale in resina come nelle protesi mobili.

Lo Zygoma è un intervento di ricostruzione totale della mascella in caso di osso mascellare ridotto. Gli impianti zigomatici, di lunghezza da 3 a 5,5 cm, vengono inseriti nello zigomo. Il nome dell’intervento deriva dalla parola “zigomo” con cui si intende l’osso zigomatico. L’intervento si basa sullo stesso principio dell’All on 4 e permette il carico immediato degli impianti e il fissaggio del ponte alla mascella entro 24 ore dall’ancoraggio completo degli impianti. Lo Zygoma prevede quattro opzioni. Una di queste è l’opzione HYBRID ZYGOMA che si applica in caso di riduzione ossea evidente in due punti: vengono montati due impianti di lunghezza standard e due impianti zigomatici lunghi.

Dopo un lungo periodo d’utilizzo di una protesi mobile o dopo un lungo periodo senza denti, o più precisamente senza le loro radici, l’osso mascellare tende ad atrofizzarsi, cioè a ridursi, per cui non è possibile installare gli impianti di una lunghezza standard. Fino all’invenzione degli impianti zigomatici, l’unica terapia praticabile prevedeva il rialzo dei seni mascellari e l’applicazione di biomateriale cioè osso artificiale. Si trattava di una terapia molto lunga in termini di realizzazione e questo era il suo svantaggio principale.

In caso di atrofia totale dell’osso vengono montati tutti e quattro gli impianti zigomatici. Si tratta del caso di chirurgia orale più difficile e l’intervento si chiama lo ZYGOMA DOUBLE/QUAD, ma restituisce il sorriso al paziente entro 24 ore.